ROAD TO BLIZZCON 2021: DIABLO 4

Aggiornamento trimestrale di Diablo IV - Giugno 2020

Orfani del classico evento che si sarebbe tenuto nel 2020, ci accingiamo a questa nuova iterazione totalmente in streaming e per la prima volta gratuita, ebbene sì anche quest’anno avremo il Blizzcon nei giorni del 19 e 20 Febbraio 2021.

La star dello show chiaramente sarà DIABLO 4, ultimo capitolo della storica saga di Blizzard, molto atteso dopo un terzo capitolo decisamente sotto le aspettative, il quale dopo una partenza disastrosa è riuscito a correggere in parte il tiro con un’espansione azzeccata e diverse season.

Purtroppo il divario con l’acerrimo avversario Path of Exile è ancora immenso e Blizzard dovrà veramente impegnarsi tantissimo per riuscire a superare quello che viene considerato ad oggi l’ARPG hardcore per eccellenza, il quale si accinge ad aggiornarsi alla versione 2.0 .

Tramite le informazioni e i video in circolazione possiamo notare come Blizzard voglia continuare sulla strada dell’immediatezza e della semplicità, rifinendo e migliorando la formula del suo predecessore piuttosto che tentare una strada diversa, utilizzando un sistema di building molto semplificato ma estremamente flessibile, permettendo cambi di build “al volo” e puntando più sull’adattamento del personaggio in base alle situazioni rispetto alla ricerca spasmodica del personaggio perfetto tipica del genere.

Il combat system sembra migliorato molto, i colpi sono brutali, coreografici ma soprattutto pieni di quella sensazione di potenza che ci piace tanto e una fisicità che ne riproduce perfettamente l’impatto oltre che lo stile della classe utilizzata, che possiamo già confermare sarà molto personalizzabile sia nell’estetica che nelle meccaniche, visto che Diablo 4 inserirà meccaniche uniche per ogni classe e non solo abilità.

Se a questo ci aggiungiamo che il titolo sarà completamente open world e con un multiplayer che per certi aspetti ricorda molto la punta di diamante di Blizzard ovvero World of Warcraft, è chiaro che tra world boss, mondo condiviso, commercio di oggetti, pvp strutturato, crossplay (già confermato) e quant’altro avremo di che sbizzarrirci.

Tornano anche le atmosfere dark dei primi due capitoli, colori spenti , classi storiche come il druido che faranno la gioia di tutti i fan storici, resta solo più da capire quale sarà il modello economico che Blizzard deciderà di utilizzare, se un moderno GAAS o un più classico modello Buy to play con espansioni.

TheNameless

Lascia un commento