News Coronavirus 2.0 Delta Enhanced Edition

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Ergozigoto

Gamer Provetto
Iscritto dal
29 Maggio 2020
Messaggi
2,286
Reazioni
1,966
Punteggio
113
 

fomento

Casual Gamer
Iscritto dal
28 Febbraio 2020
Messaggi
677
Reazioni
242
Punteggio
43
Età
31
Ecco il resto delle informazioni del paragrafo di questa relazione di aprile 2020:

"Nel documento l’OMS delinea i principi guida per l’organizzazione dei servizi vaccinali, da seguire durante la pandemia COVID-19:

Durante gli appuntamenti vaccinali, osservare le misure di prevenzione delle infezioni da virus SARS-CoV-2, indicate dalle linee guida esistenti (nazionali se disponibili). Il documento guida OMS include un’appendice con alcune considerazioni programmatiche rilevanti per limitare il rischio di trasmissione del virus SARSCoV-2 durante la vaccinazione.
Dare la priorità al ciclo primario delle vaccinazioni, in particolare al vaccino contro morbillo-parotite-rosolia (MPR), ai vaccini contro la poliomielite e agli altri vaccini combinati.
Evitare le campagne di vaccinazione di massa fino a quando la situazione COVID-19 non si risolve.
Vaccinare i neonati (secondo il calendario vaccinale nazionale) direttamente nei reparti di maternità.
Per i vaccini contro lo pneumococco e (nella stagione invernale) quelli anti-influenzali, dare priorità ai gruppi a rischio.
Ritardare l'introduzione di qualsiasi nuovo vaccino/i nel calendario nazionale di vaccinazione.
Comunicare chiaramente alla comunità e agli operatori sanitari il razionale per cui le vaccinazioni sono incluse tra i servizi sanitari prioritari durante la pandemia di COVID-19 e i rischi derivanti dalle malattie prevenibili da vaccino e i benefici della vaccinazione.

Infine, le caratteristiche epidemiologiche, operative e contestuali di ciascun Paese sono uniche e sarebbe impossibile stabilire una strategia adeguata per tutte le situazioni. L’OMS Europa fornisce un algoritmo per aiutare le autorità nazionali a prendere decisioni relative al mantenere in funzione i servizi vaccinali. Si sottolinea inoltre l’importanza di mantenere e rinforzare la sorveglianza delle malattie prevenibili da vaccino, per identificare precocemente e gestire i casi di malattie prevenibili da vaccino.



Le raccomandazioni dell’Ufficio Regionale europeo dell’OMS vengono ulteriormente ribadite in un secondo documento dell’OMS “Guiding principles for immunization activities during the COVID-19 pandemic”, in cui si sottolinea che l'elevato potenziale di epidemie di malattie prevenibili da vaccino rende indispensabile per i Paesi mantenere la continuità dei servizi vaccinali ovunque tali servizi possano essere condotti in condizioni di sicurezza."

Mi sembra abbastanza diversa la situazione (se) espressa nella sua totalità.

Inviato dal mio RMX2001 utilizzando Tapatalk
 

Maarek Stele

non praevalebunt
Iscritto dal
26 Febbraio 2020
Messaggi
793
Reazioni
286
Punteggio
63
Peccato che poi giá si parli di vaccino covid in una spalla e quello antinfluenzale nell'altra, perfortuna non ne abbiamo 3. :asd:
 

fomento

Casual Gamer
Iscritto dal
28 Febbraio 2020
Messaggi
677
Reazioni
242
Punteggio
43
Età
31
Peccato che poi giá si parli di vaccino covid in una spalla e quello antinfluenzale nell'altra, perfortuna non ne abbiamo 3. :asd:
Però non è quello di cui si parla nella relazione.

Inviato dal mio RMX2001 utilizzando Tapatalk
 

Maarek Stele

non praevalebunt
Iscritto dal
26 Febbraio 2020
Messaggi
793
Reazioni
286
Punteggio
63
Però non è quello di cui si parla nella relazione.

Inviato dal mio RMX2001 utilizzando Tapatalk

In questa no.
Ma poi in giro

IL NOSTRO BLOG
Prevenzione
Vaccino antinfluenzale e Covid-19: come comportarci? Intervista al Prof. Sergio Harari
L’autunno è alle porte, e quest’anno si prospetta come una stagione particolarmente delicata. Con i contagi da SARS-CoV-2 in risalita, la preoccupazione per l’arrivo dell’influenza stagionale è ancora più alta. Ma, a differenza del Covid-19, contro l’influenza abbiamo un’arma: il vaccino. Come comportarci?

Lo abbiamo chiesto ad uno dei maggiori esperti del settore, il Prof. Sergio Harari, Direttore dell’U.O. di Pneumologia del Gruppo MultiMedica e Professore di Medicina Interna all’Università degli Studi di Milano.

Prof. Harari, per quali motivi vaccinarsi contro l’influenza quest’anno è più importante che mai?
Vaccinarsi contro l’influenza stagionale quest’anno assume una particolare valenza, non tanto perché il vaccino svolga un’azione protettiva verso il virus SARS-CoV-2, ma perché i sintomi influenzali e quelli della malattia da Coronavirus (Covid-19), soprattutto nella fase iniziale, possono essere facilmente confusi.

Questo quindi determinerebbe una situazione di caos a tutti i livelli, sia per i pazienti e per chi è entrato in contatto con loro – con l’obbligo di sottoporsi al tampone e rimanere in quarantena fino al suo esito – sia per il Servizio Sanitario Nazionale, che si ritroverebbe a dover gestire un altissimo numero di casi sospetti di infezione da SARS-CoV-2, con un’enorme affluenza negli ambulatori dei Medici di Medicina Generale e nei Pronto Soccorso, anche in presenza di sintomi banali, che spesso sono ascrivibili all’influenza.

Inoltre, quest’anno sarebbe utile vaccinarsi anche contro lo Pneumococco...."

E son 3

Nel documento parla di gruppi a rischio.
Qui invece mi pare che lo dica a tutti indistintamente.
Questo é uno dei tanti...a sentire quello che dicono pare:" più ne fai meglio é!"

Quando per i giovani avrebbe anche poco senso.
 
Ultima modifica:

fomento

Casual Gamer
Iscritto dal
28 Febbraio 2020
Messaggi
677
Reazioni
242
Punteggio
43
Età
31
In questa no.
Ma poi in giro

IL NOSTRO BLOG
Prevenzione
Vaccino antinfluenzale e Covid-19: come comportarci? Intervista al Prof. Sergio Harari
L’autunno è alle porte, e quest’anno si prospetta come una stagione particolarmente delicata. Con i contagi da SARS-CoV-2 in risalita, la preoccupazione per l’arrivo dell’influenza stagionale è ancora più alta. Ma, a differenza del Covid-19, contro l’influenza abbiamo un’arma: il vaccino. Come comportarci?

Lo abbiamo chiesto ad uno dei maggiori esperti del settore, il Prof. Sergio Harari, Direttore dell’U.O. di Pneumologia del Gruppo MultiMedica e Professore di Medicina Interna all’Università degli Studi di Milano.

Prof. Harari, per quali motivi vaccinarsi contro l’influenza quest’anno è più importante che mai?
Vaccinarsi contro l’influenza stagionale quest’anno assume una particolare valenza, non tanto perché il vaccino svolga un’azione protettiva verso il virus SARS-CoV-2, ma perché i sintomi influenzali e quelli della malattia da Coronavirus (Covid-19), soprattutto nella fase iniziale, possono essere facilmente confusi.

Questo quindi determinerebbe una situazione di caos a tutti i livelli, sia per i pazienti e per chi è entrato in contatto con loro – con l’obbligo di sottoporsi al tampone e rimanere in quarantena fino al suo esito – sia per il Servizio Sanitario Nazionale, che si ritroverebbe a dover gestire un altissimo numero di casi sospetti di infezione da SARS-CoV-2, con un’enorme affluenza negli ambulatori dei Medici di Medicina Generale e nei Pronto Soccorso, anche in presenza di sintomi banali, che spesso sono ascrivibili all’influenza.

Inoltre, quest’anno sarebbe utile vaccinarsi anche contro lo Pneumococco...."

E son 3
Spostare il discorso su altro non serve a molto. Magari mettiamoci in mezzo anche i vaccini facoltativi e/o obbligatori per chi vuole andare in Africa, Sud America o nel sud-est asiatico.

Inviato dal mio RMX2001 utilizzando Tapatalk
 

Maarek Stele

non praevalebunt
Iscritto dal
26 Febbraio 2020
Messaggi
793
Reazioni
286
Punteggio
63
Spostare il discorso su altro non serve a molto. Magari mettiamoci in mezzo anche i vaccini facoltativi e/o obbligatori per chi vuole andare in Africa, Sud America o nel sud-est asiatico.

Inviato dal mio RMX2001 utilizzando Tapatalk

Nessuno sposta il discorso.
É abbastanza chiaro il messaggio che fanno passare da un pò di tempo nel mainstream (alla tv non parlano d'altro).
Non si può prendere uno documento ed estrapolarlo dal contesto nazionale, se poi lo ignorano bellamente facendo passare il concetto che tutti questi vaccini sono fondamentali per tutti indistintamente.
Il problema che si é palesato col covid, si sta riproponendo ora col vaccino, ovvero la non suddivisione della popolazione in base al rischio.
Una volta che hai tutelato il debole, bene, fermati.
 

fomento

Casual Gamer
Iscritto dal
28 Febbraio 2020
Messaggi
677
Reazioni
242
Punteggio
43
Età
31
Nessuno sposta il discorso.
É abbastanza chiaro il messaggio che fanno passare da un pò di tempo nel mainstream (alla tv non parlano d'altro).
Non si può prendere uno documento ed estrapolarlo dal contesto nazionale, se poi lo ignorano bellamente facendo passare il concetto che tutti questi vaccini sono fondamentali per tutti indistintamente.
Il problema che si é palesato col covid, si sta riproponendo ora col vaccino, ovvero la non suddivisione della popolazione in base al rischio.
Una volta che hai tutelato il debole, bene, fermati.

Stai spostando il discorso perché quanto postato non c'entra niente con, parafraso, "tutela il debole e poi fermati".

Né il link con l'ossido di grafite sciolto nei vaccini, né quest'ultimo con la citazione completamente decontestualizzata. Sono proprio due piani differenti.

Inviato dal mio RMX2001 utilizzando Tapatalk
 

Maarek Stele

non praevalebunt
Iscritto dal
26 Febbraio 2020
Messaggi
793
Reazioni
286
Punteggio
63
Stai spostando il discorso perché quanto postato non c'entra niente con, parafraso, "tutela il debole e poi fermati".

Né il link con l'ossido di grafite sciolto nei vaccini, né quest'ultimo con la citazione completamente decontestualizzata. Sono proprio due piani differenti.

Inviato dal mio RMX2001 utilizzando Tapatalk

Ma io non li sto mettendo in correlazione i due articoli, quello della grafene e successivo.😳

Mi pareva di essermi giá espresso al riguardo.

Posto quello che mi pare possa avere qualcosa di concreto sotto, se poi volete portare articoli seri che fanno da controaltare ben vengano.
Li leggo volentieri.
Non cerco la correlazione.
Posto notizie che possono o no essere collegate e interessare, tutto qui.
 
Ultima modifica:

Coscienza

Gamer Provetto
Iscritto dal
22 Maggio 2021
Messaggi
1,250
Reazioni
531
Punteggio
113
NEW - Total antibody levels start declining six weeks after complete vaccination with Pfizer and AstraZeneca vaccines - and can reduce significantly by more than 50% over 10 weeks, according to a new study published in The Lancet journal.

"Boosters" in arrivo ogni 3-6 mesi?


 

fomento

Casual Gamer
Iscritto dal
28 Febbraio 2020
Messaggi
677
Reazioni
242
Punteggio
43
Età
31
Ma io non li sto mettendo in correlazione i due articoli, quello della grafene e successivo.

Mi pareva di essermi giá espresso al riguardo.

Posto quello che mi pare possa avere qualcosa di concreto sotto, se poi volete portare articoli seri che fanno da controaltare ben vengano.
Li leggo volentieri.
Non cerco la correlazione.
Posto notizie che possono o no essere collegate e interessare, tutto qui.
Non ho scritto che sono in correlazione l'uno con l'altro, ma che non c'entrano niente con l'affermazione "tutelare i più deboli e poi fermi". Anzi la contraddicono proprio.

Inviato dal mio RMX2001 utilizzando Tapatalk
 

Maarek Stele

non praevalebunt
Iscritto dal
26 Febbraio 2020
Messaggi
793
Reazioni
286
Punteggio
63
Il problema é che sono autorizzati e non approvati.
E sappiamo ancora troppo poco al riguardo.
Visto che la versione ufficiale su questa epidemia é al quanto traballante, metto in dubbio qualsiasi cosa essa mi dica.
Questo é il mio ragionamento di base con gli articoli che posto o che commento.
Stanno cambiando la raltá a loro piacimento (dicono, fanno, smentiscono, non smentiscono, bugie ecc ecc).
Si, questo discorso fila, e non é nemmeno complesso da non capire.
Che poi li si voglia difendere per le svariate motivazioni, va bene, ripeto leggo volentieri tutto.
Post automatically merged:

N° di morti per vaccino Covid in UE fino al 5 giugno 2021 = 13867, dato ufficiale (European database of adverse drug reactions for COVID-19 shots reports 13,867 deaths, 1,354,336 injuries

N° di reazioni avverse SEVERE per vaccino Covid in UE fino al 5 giugno 2021 = 683690, dato ufficiale (European database of adverse drug reactions for COVID-19 shots reports 13,867 deaths, 1,354,336 injuries )
quindi l’incidenza delle reazioni avverse SEVERE è di 1 ogni 346 persone che hanno ricevuto 2 dosi
 
Ultima modifica:

Cosmoxello giallorosso

*BozzoSonaroPCstaAllin1*
Iscritto dal
26 Febbraio 2020
Messaggi
1,477
Reazioni
399
Punteggio
83
Località
Roma
Ve lo ricordate De Donno?

Praticamente aveva implementato la prima cura al plasma al mondo contro il covid a inizio pandemia.

l’hanno trovato morto nella sua abitazione oggi.
Tu pensa che col plasma iperimmune questo medico ha salvato 58 pazienti su 58 che avevano dato il consenso a questa cura che non causa trombi, ictus e infarti come i vaccini.


Prima gli è stata fatta terra bruciata intorno tanto che fu costretto a dimettersi da primario di pneumologia all'ospedale di Mantova per poi cercare di svolgere il proprio lavoro con più tranquillità come medico di base e ora lo trovano morto suicida in casa... Covid: morto suicida il medico De Donno, avviò la cura con il plasma iperimmune - Cronaca
 

fomento

Casual Gamer
Iscritto dal
28 Febbraio 2020
Messaggi
677
Reazioni
242
Punteggio
43
Età
31
Il problema é che sono autorizzati e non approvati.
E sappiamo ancora troppo poco al riguardo.
Visto che la versione ufficiale su questa epidemia é al quanto traballante, metto in dubbio qualsiasi cosa essa mi dica.
Questo é il mio ragionamento di base con gli articoli che posto o che commento.
Stanno cambiando la raltá a loro piacimento (dicono, fanno, smentiscono, non smentiscono, bugie ecc ecc).
Si, questo discorso fila, e non é nemmeno complesso da non capire.
Che poi li si voglia difendere per le svariate motivazioni, va bene, ripeto leggo volentieri tutto.
Post automatically merged:

N° di morti per vaccino Covid in UE fino al 5 giugno 2021 = 13867, dato ufficiale (European database of adverse drug reactions for COVID-19 shots reports 13,867 deaths, 1,354,336 injuries

N° di reazioni avverse SEVERE per vaccino Covid in UE fino al 5 giugno 2021 = 683690, dato ufficiale (European database of adverse drug reactions for COVID-19 shots reports 13,867 deaths, 1,354,336 injuries )
quindi l’incidenza delle reazioni avverse SEVERE è di 1 ogni 346 persone che hanno ricevuto 2 dosi

Ma il problema, cito testualmente, non era questo?

"E comunque voglio ribadire che il problema non é il vaccino in sé, ma quanto l'obbligo per lavorare."


Rispondiamo al nuovo slittamento: le problematicità non corroboranti di chi ad apertura di un articolo informativo scrive "Il database europeo delle segnalazioni di sospette reazioni ai farmaci è EudraVigilance, che tiene traccia anche delle segnalazioni di lesioni e decessi a seguito dei "vaccini" sperimentali COVID-19." (proprio neutrali eh :asd: ), concernono il funzionamento delle segnalazioni di farmacovigilanza a EudraVigilance e delle fonti riportate:

C'è anche la versione aggiornata a luglio nel link con discussione annessa:


E prima:


Ecco chi è l'editor:





Riguardo all'approvazione (condizionata) in Europa:




La realtà è già bella incasinata di suo, meglio non aumentare il livello di caos.




Inviato dal mio RMX2001 utilizzando Tapatalk
 

Maarek Stele

non praevalebunt
Iscritto dal
26 Febbraio 2020
Messaggi
793
Reazioni
286
Punteggio
63
Ma il problema, cito testualmente, non era questo?

"E comunque voglio ribadire che il problema non é il vaccino in sé, ma quanto l'obbligo per lavorare."


Rispondiamo al nuovo slittamento: le problematicità non corroboranti di chi ad apertura di un articolo informativo scrive "Il database europeo delle segnalazioni di sospette reazioni ai farmaci è EudraVigilance, che tiene traccia anche delle segnalazioni di lesioni e decessi a seguito dei "vaccini" sperimentali COVID-19." (proprio neutrali eh :asd: ), concernono il funzionamento delle segnalazioni di farmacovigilanza a EudraVigilance e delle fonti riportate:

C'è anche la versione aggiornata a luglio nel link con discussione annessa:


E prima:


Ecco chi è l'editor:





Riguardo all'approvazione (condizionata) in Europa:




La realtà è già bella incasinata di suo, meglio non aumentare il livello di caos.




Inviato dal mio RMX2001 utilizzando Tapatalk


Finche c'é l'obbligo il problema sono le problematiche del vaccino, se non avesse reazioni avverse, il problema non esisterebbe proprio, se non per una questione etica ecc ecc.
Nessun slittamento.
Non si va avanti di compartimenti stagni, tutto é collegato.

Per il resto, leggo tutto appena posso, grazie👍🏻
 

fomento

Casual Gamer
Iscritto dal
28 Febbraio 2020
Messaggi
677
Reazioni
242
Punteggio
43
Età
31
Finche c'é l'obbligo il problema sono le problematiche del vaccino, se non avesse reazioni avverse, il problema non esisterebbe proprio, se non per una questione etica ecc ecc.
Nessun slittamento.
Non si va avanti di compartimenti stagni, tutto é collegato.

Per il resto, leggo tutto appena posso, grazie
No, un attimo. Se parliamo di obbligo vaccinale parliamo di politica vaccinale quindi di un fatto politico, se parliamo del vaccino (di questo o in generale) entriamo nel campo della gnoseologia scientifica e la questione si complica ulteriormente, stratificandosi ancora di più.

Evitare una compartimentazione stagna è importante, ma gli strumenti atti a selezionare le informazioni sono altrettanto necessari, se non proprio fondamentali. Anche per evitare di incappare in un contesto apofenico — e non è quasi mai un bene entrarci senza saperlo.

Sfortunatamente non esiste nessun farmaco (ma possiamo anche parlare di sostanza) che può assicurare lo 0,00% di reazioni avverse in tutte le casistiche individuali possibili.

La farmacovigilanza serve a questo:



Tra l'altro, si parla anche di effetto "nocebo" in relazione ai pazienti che assumono placebo negli studi clinici:


Inviato dal mio RMX2001 utilizzando Tapatalk
 

Coscienza

Gamer Provetto
Iscritto dal
22 Maggio 2021
Messaggi
1,250
Reazioni
531
Punteggio
113
Tu pensa che col plasma iperimmune questo medico ha salvato 58 pazienti su 58 che avevano dato il consenso a questa cura che non causa trombi, ictus e infarti come i vaccini.


Prima gli è stata fatta terra bruciata intorno tanto che fu costretto a dimettersi da primario di pneumologia all'ospedale di Mantova per poi cercare di svolgere il proprio lavoro con più tranquillità come medico di base e ora lo trovano morto suicida in casa... Covid: morto suicida il medico De Donno, avviò la cura con il plasma iperimmune - Cronaca
Omicidio di stato, col tempo verrà tutto a galla. Criminali infami
 

Jamesgrey

Principiante
Iscritto dal
29 Giugno 2020
Messaggi
155
Reazioni
64
Punteggio
28
Ma il problema, cito testualmente, non era questo?

"E comunque voglio ribadire che il problema non é il vaccino in sé, ma quanto l'obbligo per lavorare."


Rispondiamo al nuovo slittamento: le problematicità non corroboranti di chi ad apertura di un articolo informativo scrive "Il database europeo delle segnalazioni di sospette reazioni ai farmaci è EudraVigilance, che tiene traccia anche delle segnalazioni di lesioni e decessi a seguito dei "vaccini" sperimentali COVID-19." (proprio neutrali eh :asd: ), concernono il funzionamento delle segnalazioni di farmacovigilanza a EudraVigilance e delle fonti riportate:

C'è anche la versione aggiornata a luglio nel link con discussione annessa:


E prima:


Ecco chi è l'editor:





Riguardo all'approvazione (condizionata) in Europa:




La realtà è già bella incasinata di suo, meglio non aumentare il livello di caos.




Inviato dal mio RMX2001 utilizzando Tapatalk
Tieni presente che i fact checkers della Reuters riportano direttamente a Pfizer, quindi non sono attendibili

Nel senso che il Ceo di Pfizer siede nel CDA della Reuters
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.