Crisi di governo-Il solito circo

Cosmoxello giallorosso

*BozzoSonaroPCstaAllin1*
Iscritto dal
26 Febbraio 2020
Messaggi
1,817
Reazioni
558
Punteggio
113
Località
Roma
Dentro a questo paese la situazione è tutta un paradosso: all'estero svariati paesi stanno abolendo il green pass e si preparano a togliere le restrizioni per tornare alla vera normalità, qui invece pare che stiamo sperimentando il Truman Show su vasta scala, green pass che si avvia ad essere una tessera definitiva per il controllo sociale, aziende in fallimento, stime di pil in calo, diritti costituzionali calpestati... Mio Dio.


Faccio una battuta: qualcuno chiami gli Avengers a salvarci.
 

Jamesgrey

Principiante
Iscritto dal
29 Giugno 2020
Messaggi
421
Reazioni
106
Punteggio
43
Dentro a questo paese la situazione è tutta un paradosso: all'estero svariati paesi stanno abolendo il green pass e si preparano a togliere le restrizioni per tornare alla vera normalità, qui invece pare che stiamo sperimentando il Truman Show su vasta scala, green pass che si avvia ad essere una tessera definitiva per il controllo sociale, aziende in fallimento, stime di pil in calo, diritti costituzionali calpestati... Mio Dio.


Faccio una battuta: qualcuno chiami gli Avengers a salvarci.
Vivendo in UK confermo. Sembra un paese caduto in una sorta di ipnosi di massa
 

Maarek Stele

non praevalebunt
Iscritto dal
26 Febbraio 2020
Messaggi
1,460
Reazioni
697
Punteggio
113
Comunque penso che se Draghi non dovesse diventare presidente, lo vedremo sparire anche dal governo.
 

DJsparco

Gamer Navigato
Iscritto dal
28 Febbraio 2020
Messaggi
2,925
Reazioni
3,492
Punteggio
113
Puoi votare sei hai fatto un tampone e risulti negativo, cosa che la frignona non vuole fare.
È nella sua libertà, così come è nella libertà del parlamento non farla entrare.

Le sue dichiarazioni sulla democrazia in pericolo e sulle elezioni falsate semplicemente fanno alquanto ridere, che faccia la sua protesta senza mettere in mezzo l'elezione del presidente della Repubblica
Ripeto puoi votare anche se sei positivo ma solo se hai il green pass. Quindi lo scopo del tampone o del green pass sarebbe?

A sto punto perchè non richiedere il bollo dell'auto per entrare, tanto" È nella sua libertà, così come è nella libertà del parlamento non farla entrare. " tutto a posto.
 

City Hunter

Blast Processing
Iscritto dal
17 Aprile 2020
Messaggi
4,004
Reazioni
2,210
Punteggio
113
Località
Yokosuka
Comunque penso che se Draghi non dovesse diventare presidente, lo vedremo sparire anche dal governo.

non si sa mai, questi non ragionano per principi ma solo per convenienza.
Intanto bisogna disinnescarlo al Quirinale

 

Dux-Gargaros

Ecate, figlia mia...
Iscritto dal
18 Settembre 2021
Messaggi
483
Reazioni
165
Punteggio
43
Se Draghi diventa presidente possiamo bellamente buttare tutto alle ortiche, visto che il PDR è un garante della costituzione, quella cioè di cui che Draghi si pulirebbe bellamente solo il chiurlo.
 

Maarek Stele

non praevalebunt
Iscritto dal
26 Febbraio 2020
Messaggi
1,460
Reazioni
697
Punteggio
113
Avete visto fuori dal coro? Da mani nei capelli....


Minchia Sileri, a sto giro l'ha sparata grossa :|
 

Allegati

  • Screenshot_20220126-001818(1).jpg
    Screenshot_20220126-001818(1).jpg
    361.4 KB · Visualizzazioni: 5
Ultima modifica:

Ergozigoto

Gamer Navigato
Iscritto dal
29 Maggio 2020
Messaggi
4,282
Reazioni
3,547
Punteggio
113

No vabbè…


PS: ho superato il covid in meno di una settimana pur essendo un “fragile” …infettato in ospedale da gente con tre dosi di vaccino, molti dei quali in quarantena a loro volta, con tempi ben più lunghi di uscita… ma IO sono pericoloso!! 🤦🏻‍♂️ e c’è ancora gente che mi dice che DEVO vaccinarmi con espressione indignata.
 
Ultima modifica:

Maarek Stele

non praevalebunt
Iscritto dal
26 Febbraio 2020
Messaggi
1,460
Reazioni
697
Punteggio
113

No vabbè…


PS: ho superato il covid in meno di una settimana pur essendo un “fragile” …infettato in ospedale da gente con tre dosi di vaccino, molti dei quali in quarantena a loro volta, con tempi ben più lunghi di uscita… ma IO sono pericoloso!! 🤦🏻‍♂️ e c’è ancora gente che mi dice che DEVO vaccinarmi con espressione indignata.

Sono in preda a farneticazioni, stanno esplodendo perché non sanno piú come fare, le terze dosi non raggiungeranno mai il numero delle seconde.
Stanno facendo tutto loro, si stanno demolendo da soli, in deliri di onnipotenza (apparente).
La cosa divertente é che gli costerà il tracollo di tutto il piano che han messo su.
Io attendo sereno sulla riva del fiume. 😀
 

Cosmoxello giallorosso

*BozzoSonaroPCstaAllin1*
Iscritto dal
26 Febbraio 2020
Messaggi
1,817
Reazioni
558
Punteggio
113
Località
Roma
Su fb avevo un contatto di una persona che dire ipocondriaca è dire poco, si è preso il covid un paio di settimane fa (ZERO SINTOMI come da lui dichiarato in un post) e ieri ha pensato bene di fare il video mentre mangiava cibi di vario tipo per far vedere a tutti se sente i sapori o meno... :azz:

Ho istantaneamente cancellato dalla mia lista il contatto di sto deficiente ipocondriaco.


Purtroppo di gente così debole psicologicamente ce n'è troppa in Italia ed è per questo che il governo ha trovato terreno fertile nel costruire e nel mandare avanti tutto questo teatrino. Se le persone non recuperano il senno non ne usciamo se non quando avremo un laccio bello stretto che ci penzolerà dalle palle e sarà troppo tardi.
 
  • Wow
Reactions: Maarek Stele

Cosmoxello giallorosso

*BozzoSonaroPCstaAllin1*
Iscritto dal
26 Febbraio 2020
Messaggi
1,817
Reazioni
558
Punteggio
113
Località
Roma

OMS: possibile fine della pandemia in Europa. L’Italia continuerà ad andare controcorrente?​

24 Gennaio 2022


Brutte notizie per il governo italiano. Non sono solo quei cattivoni antieuropeisti degli inglesi a sostenere che Omicron condurrà alla fine della pandemia. Ora lo dice persino l’Organizzazione Mondiale della Sanità. La pandemia potrebbe finire in Europa: sono le parole del direttore di Oms Europa Hans Kluge.

La direzione della pandemia va compresa guardando la nazione che è stata usata come “canarino in miniera” in questa follia, ovvero Israele: è stata la prima nazione a introdurre il green pass, è la prima (o quasi) a levarlo. Ora l’Oms stessa dichiara la quasi fine in Europa di una pandemia, tra l’altro mai dichiarata ufficialmente come tale, ma, con un’acrobazia verbale, come “qualcosa di simile”.

Non solo: l’OMS ha fatto capire che anche le restrizioni per viaggiare potrebbero essere alleggerite o tolte del tutto.. Anche qui il Regno Unito ha fatto da apripista: Boris Johnson aveva già abolito il tampone.

E quindi? Abbiamo compreso che quel che accade a Londra e Tel Aviv a cascata si riverbera quantomeno sul mondo occidentale (ad eccezione delle colonie britanniche in Oceania, che tornano ad essere bagni penali) e che quindi la cosa sta finendo. E qui ci domandiamo: perché ieri è circolata la voce di un green pass eterno per i tridosati? Che il green pass, a differenza di quello che sta accadendo in Uk, Irlanda, Israele e Spagna, diventerà permanente? Lo stesso primo ministro francese Castex ha detto che il “pass vaccinal” sarà levato qualora calino i contagi.

Questo ha allarmato molti, ma va subito detto che si tratta di ipotesi, e abbiamo visto come alcune ipotesi diffuse dai quotidiani si siano rivelate non vere se non autentiche psy op governative per tastare il polso della situazione attraverso le reazioni della gente sui social. L’Europa sta addirittura valutando il modello spagnolo e questo fa crollare l’ultima bugia di questi anni: che quello italiano fosse il modello che l’Europa voleva seguire.

Ai nostri politicanti certamente le restrizioni eterne piacerebbero: il chihuauhua dei Baskerville lo ha detto chiaramente.

Ma a questo punto l’Italia diventerebbe un paria internazionale. Se lo può permettere?

ANDREA SARTORI






Abbiamo una sola speranza di tornare alla vecchia normalità (per quanto sono strasicuro che troveranno il modo di far funzionare il green pass italiano anche a pandemia conclusa):

Che tutti i governi europei seguano le indicazioni dell'OMS e tornino tutti alla completa normalità (come già stanno facendo quasi tutti i paesi), a quel punto l'Italia (e la Francia di quel mattacchione di Macron) sarà costretta per forza di cose a "cedere" e dichiarare anche lei la pandemia finita.
Questo mi fa anche ripensare a qualche settimana fa quando Draghi e Macron dissero congiuntamente che "il green pass deve essere esteso a tutta Europa" per spingere tutti quanti insieme a questa follia ma i governi europei iniziano a rispondere picche ed abolire il green pass ovunque.
 

Maarek Stele

non praevalebunt
Iscritto dal
26 Febbraio 2020
Messaggi
1,460
Reazioni
697
Punteggio
113

OMS: possibile fine della pandemia in Europa. L’Italia continuerà ad andare controcorrente?​

24 Gennaio 2022


Brutte notizie per il governo italiano. Non sono solo quei cattivoni antieuropeisti degli inglesi a sostenere che Omicron condurrà alla fine della pandemia. Ora lo dice persino l’Organizzazione Mondiale della Sanità. La pandemia potrebbe finire in Europa: sono le parole del direttore di Oms Europa Hans Kluge.

La direzione della pandemia va compresa guardando la nazione che è stata usata come “canarino in miniera” in questa follia, ovvero Israele: è stata la prima nazione a introdurre il green pass, è la prima (o quasi) a levarlo. Ora l’Oms stessa dichiara la quasi fine in Europa di una pandemia, tra l’altro mai dichiarata ufficialmente come tale, ma, con un’acrobazia verbale, come “qualcosa di simile”.

Non solo: l’OMS ha fatto capire che anche le restrizioni per viaggiare potrebbero essere alleggerite o tolte del tutto.. Anche qui il Regno Unito ha fatto da apripista: Boris Johnson aveva già abolito il tampone.

E quindi? Abbiamo compreso che quel che accade a Londra e Tel Aviv a cascata si riverbera quantomeno sul mondo occidentale (ad eccezione delle colonie britanniche in Oceania, che tornano ad essere bagni penali) e che quindi la cosa sta finendo. E qui ci domandiamo: perché ieri è circolata la voce di un green pass eterno per i tridosati? Che il green pass, a differenza di quello che sta accadendo in Uk, Irlanda, Israele e Spagna, diventerà permanente? Lo stesso primo ministro francese Castex ha detto che il “pass vaccinal” sarà levato qualora calino i contagi.

Questo ha allarmato molti, ma va subito detto che si tratta di ipotesi, e abbiamo visto come alcune ipotesi diffuse dai quotidiani si siano rivelate non vere se non autentiche psy op governative per tastare il polso della situazione attraverso le reazioni della gente sui social. L’Europa sta addirittura valutando il modello spagnolo e questo fa crollare l’ultima bugia di questi anni: che quello italiano fosse il modello che l’Europa voleva seguire.

Ai nostri politicanti certamente le restrizioni eterne piacerebbero: il chihuauhua dei Baskerville lo ha detto chiaramente.

Ma a questo punto l’Italia diventerebbe un paria internazionale. Se lo può permettere?

ANDREA SARTORI






Abbiamo una sola speranza di tornare alla vecchia normalità (per quanto sono strasicuro che troveranno il modo di far funzionare il green pass italiano anche a pandemia conclusa):

Che tutti i governi europei seguano le indicazioni dell'OMS e tornino tutti alla completa normalità (come già stanno facendo quasi tutti i paesi), a quel punto l'Italia (e la Francia di quel mattacchione di Macron) sarà costretta per forza di cose a "cedere" e dichiarare anche lei la pandemia finita.
Questo mi fa anche ripensare a qualche settimana fa quando Draghi e Macron dissero congiuntamente che "il green pass deve essere esteso a tutta Europa" per spingere tutti quanti insieme a questa follia ma i governi europei iniziano a rispondere picche ed abolire il green pass ovunque.


Ma certo che troveranno il modo di usare il green pass oltre al covid.
Lo avrebbe introdotto comunque, hanno sfruttato questo virus e la malattia per farlo accettare alle persone, e tutti col cervello spento lo hanno voluto, a partire dagli ipocondriaci da te descritti poco sopra.
Ma sono fiducioso.
 

City Hunter

Blast Processing
Iscritto dal
17 Aprile 2020
Messaggi
4,004
Reazioni
2,210
Punteggio
113
Località
Yokosuka
sulla questione del green pass unlimited per i tridosati, al momento sembra più un "premio fedeltà" per convincere i tanti indecisi bidosati.

Poi l'abbiamo già detto che Spyro vorrebbe mantenere tutto il baraccone anche a emergenza finita, quindi è plausibile un approccio del tipo "manteniamo il green pass a fine pandemia, ma per chi ha fatto la terza dose non cambia nulla visto che era già illimitato, visto come siamo buoni?".
 

Erony

imparziale
Primo Donatore
Blogger
Iscritto dal
28 Febbraio 2020
Messaggi
2,007
Reazioni
1,833
Punteggio
113
Da una sua dichiarazione abbiamo saputo che anche la signora Bellanova vuole “Il green pass obbligatorio sui luoghi di lavoro; nessun passo indietro” – con la seguente giustificazione: “Altrimenti bisognerebbe spiegare a 43 milioni di vaccinati che hanno sbagliato a fidarsi della scienza”.

bellanova

L’inconseguenza logica dello pseudo-ragionamento non stupirà, da momento che – siamo costretti a ricordarlo – la signora ha il diploma di terza media. Con quel titolo di studio, bisognerebbe astenersi d al nominare in qualunque contesto “la scienza” : non se ne può avere che un’idea sommaria e mitica, ossia magico-primitiva, fideistica. Della scienza non “ci si fida”: se ne studiano le affermazioni per confermarle o confutarle. La “fede nella scienza” è una contraddizione in termini – concetto (la “contradictio in terminis”) che fa parte di un mondo di pensiero di cui un’alunna di terza è del tutto ignara.

Mettiamoci nei panni di una persona che prende 15 mila euro mensili ed ha la terza media, e che ha il potere di contribuire a prendere decisioni di governo: come potete credere che non si sia montata la testa e sia pericolosa? Pericolosa per la sua mancanza di istruzione – nemmeno si osa dire di “cultura generale” – e la sua volontà, nonostante ciò, di “dire la sua” e “decidere” su cose, mRNA Pfizer, Spike e simili – che stanno danneggiando – o uccidendo – vite umane e che stanno completamente al disopra della sua anche più vaga comprensione.

Questa mancanza di istruzione è un carattere di quasi tutti i politici giovani, compresi quelli che hanno insegnato come professori alla Sorbocììna: non possiamo dimenticare che Enrico Letta non si trattenne dall’esclamare in un twitter che CXlaudio imperatore romano era “Un immigrato”, perché aveva scoperto che era nato in Gallia. Del tutto privo della minima nozione che “Claudio” evoca la “gens Claudia”, ossia una famiglia della più antica nobiltà romana, e se nacque in Gallia fu perché suo padre Druso, generale, vi stava conducendo una campagna militare.

Questa ignoranza e incultura, anzi non-istruzione abissale coniugata – come si vede – dall’incapacità di trattenersi dal dire castronerie che non stanno in cielo né in terra, imprudenti al massimo (una tendenza, io credo, creata dal 15 mila al mese e dall’euforia e presunzione permanente in cui fa vivere gli immeritevoli privilegiati, i “ricchi di Stato”) spiega le enormità di questa totalitarismo collettivo e la sua specificità: la dittatura degli Ignoranti.

Voglio dire: anche fatta salva la buonafede di Bellanova, Letta, Fico, temo che costoro nemmeno si rendano conto della enormità delle violazioni dei diritti costituzionali ed umani che hanno attuato in pochi mesi, dell’arbitrio irrazionale che impongono come atti d i governo.

Roberto Fico, che ha la carica cruciale di presidente della Camera, ha una laurea in “scienze della comunicazione” (scienze che non esistono: si tratta di un corso col trucco, invenzione delle mediocrissime università italiote per dare “il foglio di carta” ai furbi ), per di più con una tesi su “ Identità sociale e linguistica della musica neomelodica napoletana.

Ora, la neomelodica Napoli insegnerà tante cose, ma non la nozione che un deputato eletto è (in democrazia) “persona inviolabile” e vietarle l’accesso a votare è un atto dittatoriale, ossia anti-democratico. Ma l’ha fatto senza saperlo: Fico ignora le nozioni più elementari di diritto, figurarsi di quello costituzionale; non le ha imparate né ha palesemente ha voglia di impararle.

Ora, è proprio questo il punto più grave: che questi sono al disotto della capacità di imparare. Non hanno, ripeto, non si dice la cultura generale per vivere nella post-modernità con decenza, che si imparava un tempo al liceo classico; ma nemmeno l’istruzione elementare. Ora, è proprio la loro ignoranza che li rende invulnerabili.

Come un usbergo di acciaio (o di cemento), li rende inattaccabili a qualsivoglia obiezione o ragionamento dialetticamente contrario alle loro sommarie, magiche convinzioni cementizie. Per loro la vita non ha problematicità (basta “fidarsi della scienza”, Fidarsi di Draghi, fidarsi dell’Europa…Claudio era un immigrato, Sara Cunial “No-Vax” dunque senza diritti)), e i 15 mila euro mensili li confermano: non c’è bisogno di ascoltare argomentazioni e ragioni altrui, che del resto non si capirebbero. La loro stessa povertà di linguaggio li protegge dagli argomenti contrari, che hanno a essere un pochino sofisticati: sono come dei sordi, anzi dei macigni inamovibili che occupano il governo . Commettono violazioni enormi dei diritti delle minoranze senza capirlo, perché hanno imparato una volta per tutte che le “minoranze” di cui devono rispettare i diritti sono i sodomiti, negri e immigrati; l’idea Sarta Cunial sia “una minoranza”, che quei milioni che non s i vogliono vaccinare rappresentino una minoranze da ascoltare proprio perché minoranza, nemmeno li sfiora. Né c’è modo di farglielo capire, a gente con la terza media o la neomelodica.

Mettete nel novero degli ignoranti abissali quasi tutti i giudici. Aggiungeteci i giornalisti , i Mughini, i Feltri, i Parenzo…

La “classe dirigente” al potere realizza integralmente lo slogan orwelliano

L’IGNORANZA è FORZA

Sono fortissimi. Sono invincibili. Invulnerabili per ignoranza. La sola consolazione – se così si può dire – è la certezza che questo hanno gli anni contati. Stanno distruggendo la civiltà, millenaria, e con essa distruggeranno se stessi (e noi).

Sono il tipo d’uomo “che non sa reggere il processo della civiltà. Processo e non progresso: il semplice processo di manutenzione della civiltà attuale è superlativamente complesso e richiede sottigliezze incalcolabili. E male può governarlo questo uomo che fruisce degli strumenti della civiltà, ma si caratterizza per l’assoluta ignoranza dei principi della civiltà”. Ossia della cultura, perché essere “europeo” significa(va) essere colto.

Così scrive Ortega y Gsset dell’uomo-massa, di cui questi rappresentano l’ultima e più bassa incarnazione. Se domandate quali siano i principi della civiltà che ignorano, ecco l’elenco:

“Non c’è cultura dove non ci siano norme a cui il nostro prossimo possa ricorrere”

“Non c’è cultura dove non ci siano principi di legalità civile a cui appellarsi”

“Non c ‘è cultura dove non ci sia un profondo rispetto per certe estreme posizioni intellettuali a cui riferirsi nella disputa”,

“Non c’è cultura quando non presieda alle relazioni economiche in un regime di traffico sotto cui garantirsi […] Allorché mancano queste cose non c’è cultura. C’è, nel senso più rigoroso, barbarie…La barbarie è assenza di norme e del loro possibile appello”.
 
  • Like
Reactions: Rick e Toshihiro90